Cuore

Da Nursepedia - L'enciclopedia degli Infermieri.

Definizione
Il cuore è l'organo centrale dell'apparato circolatorio, funge da pompa capace di produrre una pressione sufficiente a permettere la circolazione del sangue in tutto il corpo.
Anatomia
Il cuore è un organo muscolare di grandezza e forma di un pugno chiuso d'adulto, di peso circa 310 g , localizzato nel mediastino ai lati delle pleure polmonari, più precisamente si trova tra la seconda e la sesta costa.
Suddivisioni esterne del cuore
E' possibile suddividerlo in:

  • Apice, superiore;
  • Base, inferiore (auscultabile a livello del quinto spazio intercostale).

Membrane esterne del cuore
Il cuore è rivestito da una membrana detta pericardio. Questo si suddivide in:

  • strato fibroso che riveste esternamente il cuore
  • strato sieroso composto dal pericardio parietale (più esterno) e il pericardio viscerale (aderente al tessuto muscolare del cuore)

Tra i due foglietti parietale e viscerale vi è lo spazio pericardico in cui è presente il liquido pericardico con funzione di protezione del tessuto cardiaco da eventuali attriti con gli organi adiacenti. L'infiammazione del rivestimento pericardico è detta pericardite
Tessuti del cuore
Il cuore è composto da tre strati di tessuto dette tonache:

  • Epicardio che nient'altro è che il pericardio viscerale
  • Miocardio costituito da uno strato muscolare tra due lamine di tessuto elastico
  • Endocardio la membrana interna del cuore costituita da un particolare tessuto epiteliale detto endotelio (membrana che è in continuità con i vasi sanguigni), ha origine embriologica diversa dai normali tessuti epitelali.

Cavità del cuore
Il cuore è costituito da quattro cavità, l'ingresso del sangue in tali cavità è controllata attraverso pieghe del tessuto endocardico dette valvole. La cavità superiore del cuore è detto atrio, mentre la cavità inferiore formata da tessuto cardiaco spesso è detta ventricolo. I ventricoli e atri sono essenzialmente simili ma con differenze funzionali specifiche, gli atri presentano lo strato miocardico più sottile, mentre i ventricoli per la loro funzione di pompare il sangue nei diversi circoli necessitano di uno strato miocardico molto più spesso.
Valvole del cuore
Il cuore presenta due tipologie di valvole:

  • valvole atrioventricolari, controllano l'ingresso del sangue tra atrio e ventricolo;
  • valvole semilunari, presenti all'interno dei principali vasi che fuoriescono dal cuore, controllano l'eventuale reflusso del sangue.

Valvole atrioventricolari
La valvola atrioventricolare sinistra, controlla l'eventuale riflusso di sangue tra atrio sinistro e ventricolo sinistro , è formato da due lembi (per l'appunto è denominata valvola bicuspide) che si ancorano ai muscoli papillari per mezzo di legamenti dette corde tendinee.
La valvola atrioventricolare destra (tricuspide) , è simile alla sua controlaterale ma è formata tre lembi sempre ancorati ai muscoli papillari per mezzo di corde tendinee.
Valvole semilunari
Cotrollano il flusso di sangue dai ventricoli ai principali vasi di cui:

  • aorta ascendente a livello del ventricolo sinistro,
  • tronco polmonare a livello del ventricolo destro.

Sono dette valvole semilunari per la loro forma simile a una mezzaluna.

Strumenti personali